CRT - Centro Ricerche Teatrali - teatro educazione - Scuola civica di
Home | Libri - Educazione alla Teatralità | Eventi e info | link
Università | UILT | Comune | Contatti  | Seguici su Seguici su facebook
CRT "Teatro-Educazione"
Chi siamo
Cosa facciamo
La filosofia del CRT "Teatro-Educazione"
Contatti

La Scuola
Premessa
Primo Studio
CORSO di FORMAZIONE in
Educazione alla Teatralità
Secondo Studio
L’ARTE DELL'ATTORE e i linguaggi della comunicazione teatrale.
Terzo Studio
LA PERFORMANCE
Il montaggio e la messinscena della performance.
Modulo iscrizione

Ricerca
Le Aree
Teatro e Scuola
Teatro e Territorio
Teatro e Diversità
ISTITUTO di RICERCA
L'arte dell'attore e i linguaggi della comunicazione teatrale.
L'Arte come veicolo: un concetto filosofico
Centro di ricerche e documentazione CRT
Sono aperte le iscrizioni - anno scolastico 2017-2018 "Primo Studio" ---
Percorsi Formativi > SEMINARI ESTIVI 2016-2017
I LINGUAGGI DELLA COMUNICAZIONE TEATRALE

SEMINARI ESTIVI

Per l'anno scolastico 2016-2017 (giugno - luglio 2017) sono previsti tre seminari

- Seminario “Léon Chancarel” Manipolare e Animare i materiali

-
Seminario “Gian Renzo Morteo” La Direzione Artistica

Seminario “EdArtEs” Laboratorio di Educazione alla Teatralità


*****


Seminario “Léon Chancarel”

Manipolare e Animare i materiali

Obiettivi

Le attività prevedono un approccio manuale e creativo ai materiali: attraverso l’esplorazione e la manipolazione la materia acquista nuova vita e diventa strumento di espressività. La manipolazione è fondamentale per lo sviluppo dell’attività motoria fine delle mani e delle dita, propedeutica a tutte le competenze che ne prevedono l’uso, come ad esempio la scrittura. La conoscenza della realtà diventa più concreta, attraverso l’esplorazione sensoriale si inizia e/o si sviluppa il concetto di trasformazione grazie al riconoscimento delle differenze percettive. 
Il processo di mutazione della forma aiuta a dare sfogo/forma all’immaginazione e alla fantasia, stimolando la creatività e lo sviluppo psico-affettivo, comunque legato ad un piacere fisico, tattile. Attraverso la manipolazione, si affina la coordinazione oculo-manuale: toccare, schiacciare, appallottolare, premere, mescolare e spalmare, sono tutte attività che permettono di attivare la sensorialità, l'esplorazione e la percezione di sé e del mondo. Con il termine «Arte Povera» si fa invece riferimento ad un gruppo di artisti italiani (Mario Merz, Alighiero Boetti, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Michelangelo Pistoletto, e altri), presentati per la prima volta nel 1967 dal critico Germano Celant. Il termine nacque per designare un’arte fatta di elementi primari (acqua, terra, luce, ecc.) che non disdegnava l’uso degli oggetti presi dalla realtà più umile: stracci, giornali vecchi e così via. Il laboratorio consente di affrontare la problematica del materiale nell'ottica dell'Educazione alla Teatralità: le attività, infatti, mirano a sviluppare e valorizzare la creatività dei partecipanti impegnandoli nella costruzione di oggetti scenici. L’uso di materiali normalmente considerati “poveri e/o rifiuti” attraverso un approccio pratico stimolerà la manualità, la creatività, la consapevolezza di sé e la relazione con gli altri. Il percorso formativo intende innanzitutto fornire conoscenze riguardanti la manipolazione e l'animazione dei materiali in ambito educativo-creativo e in progetti di Educazione alla Teatralità.

Destinatari

Il taglio didattico utilizzato rende il percorso idoneo ad educatori alla teatralità, insegnanti ed educatori che intendono acquisire uno strumento pedagogico e didattico innovativo, a studenti e laureati con specializzazione in teatro e arti espressive, operatori teatrali e culturali, genitori.

Programma

- La Manipolazione dei Materiali: dalla sensorialità all'Arte Povera;

- Ideazione e costruzioni di pupazzi e burattini;

- Costruzione di Maschere e Mascheroni;

- Dal materiale alla scena: progettazione e creazione dello spazio scenico;

- La progettualità: i materiali e l'Educazione alla Teatralità.


Durata.
Luglio 2017.


Calendario:

I incontro: Sabato 1 luglio orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00

II incontro: Sabato 8 luglio orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00

III incontro: Domenica 9 luglio orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00


*****


Seminario “Gian Renzo Morteo”

La Direzione Artistica

Obiettivi

Il percorso formativo intende fornire conoscenze riguardanti l’estetica teatrale attraverso l’analisi del pensiero dei principali registi pedagoghi del Novecento. 
Si vuole analizzare il passaggio critico, avvenuto in Italia tra l’Ottocento e Novecento, tra il capocomico e il regista. Si evidenzierà il rapporto conflittuale tra autore, attore e capocomico di compagnia e poi del regista nella messa in scena.
Inoltre si vuole analizzare il superamento della regia teatrale nel Secondo Novecento e la nascita del concetto di direzione artistica. 
Infine si vuole indicare una possibile chiave di lettura per “dare forma” a   Progetti Creativi Performativi di arte contemporanea nell'ottica filosofica dell'Arte come veicolo e dell’Educazione alla Teatralità mediante l’acquisizione di strumenti teorico-pratici per comprendere meglio e a fondo la direzione artistica.

Destinatari

Il taglio didattico utilizzato rende il percorso idoneo ad educatori alla teatralità, a laureati con specializzazione in teatro e arti espressive, registi, attori, operatori teatrali.


Programma

- La comunicazione e l'estetica teatrale;

- Istituzioni di regia teatrale: dal testo alla messinscena;

- La creazione artistica teatrale del Secondo Novecento: dal regista al direttore artistico;

- Il Progetto Creativo: L'Educazione alla Teatralità e la performance.

Durata. Luglio 2017.

Calendario:

I incontro: Sabato 15 luglio orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00

II incontro: Sabato 22 luglio orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00

III incontro: Sabato 29 luglio orario 9.00-13.00 e 14.00-18.00


*****

Seminario “EdArtEs”

Laboratorio di Educazione alla Teatralità

Obiettivi

Il seminario si propone di offrire una formazione di base sull’Educazione alla Teatralità utile per acquisire gli strumenti teorico-pratici per comprendere meglio il fenomeno teatrale in ambito educativo.

Destinatari

Il taglio della didattica utilizzato rende il percorso idoneo agli insegnanti che intendono dotarsi di uno strumento didattico innovativo, ma anche a coloro che praticano il teatro per passione o a chi vorrebbe semplicemente provare ad avvicinarsi in prima persona al fare teatro.


Programma

Il seminario consiste in un percorso di scoperta e sviluppo delle potenzialità creative dei partecipanti in relazione ai diversi linguaggi delle arti espressive. 
Si tratta di un percorso che metterà in gioco le possibilità espressive del corpo, della voce e della parola che si muovono liberamente nello spazio della scena e che danno forma a un Atto creativo.


Durata.
Giugno - Luglio 2017.


Calendario:

6 incontri: Venerdì pomeriggio dalle ore 14.30 alle 17.30.

Venerdì: 9, 16, 23 giugno 2017; venerdì 7, 14, 21 luglio 2017.


*****
 

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

È possibile scaricare il modulo di iscrizione dal sito:
SCARICA IL MODULO

e inviarlo alla sede della segreteria tramite

- e-mail: info@crteducazione.it,

- posta: CRT “Teatro-Educazione c/o Comune di Fagnano Olona - P.zza Cavour 9 - 21054, Fagnano Olona (VA).

- fax: 0331-612148.


CRT “TEATRO-EDUCAZIONE”

P.zza Cavour 9 - 21054, Fagnano Olona (VA)

Tel.: 0331-616550 - Fax: 0331-612148

Mail: info@crteducazione.it






Tutti i diritti riservati © CRT 2004
per informazioni info@crteducazione.it
Segreteria - tel. 0331.616550

Area Riservata