CRT - Centro Ricerche Teatrali - teatro educazione - Scuola civica di
Home | Libri - Educazione alla Teatralità | Eventi e info | link
Università | UILT | Comune | Contatti  | Seguici su Seguici su facebook
CRT "Teatro-Educazione"
Chi siamo
Cosa facciamo
La filosofia del CRT "Teatro-Educazione"
Contatti

La Scuola
Premessa
Primo Studio
CORSO di FORMAZIONE in
Educazione alla Teatralità
Secondo Studio
L’ARTE DELL'ATTORE e i linguaggi della comunicazione teatrale.
Terzo Studio
LA PERFORMANCE
Il montaggio e la messinscena della performance.
Modulo iscrizione

Ricerca
Le Aree
Teatro e Scuola
Teatro e Territorio
Teatro e Diversità
ISTITUTO di RICERCA
L'arte dell'attore e i linguaggi della comunicazione teatrale.
L'Arte come veicolo: un concetto filosofico
Centro di ricerche e documentazione CRT
Sono aperte le iscrizioni - anno scolastico 2017-2018 "Primo Studio" ---
Percorsi Formativi > Primo Studio
CORSO di FORMAZIONE in
Educazione alla Teatralità

PRIMO STUDIO “Jacques Copeau”

CORSO DI FORMAZIONE in Educazione alla Teatralità

Corso riconosciuto dal MIUR Direttiva 170/2016 a.s. 2017/18

SCARICA LA BROCHURE della SCUOLA anno 2017-2018 

Destinatari. Il corso si rivolge a:

Insegnanti: insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado; educatori della scuola dell'infanzia; insegnanti di sostegno; docenti di musica e di arte della scuola.

Educatori: Educatori professionali e socio-assistenziali, operatori scolastici; animatori socio-culturali; media educator.

Studenti e laureati: studenti universitari e laureati in particolare nelle   discipline umanistiche, artistiche e pedagogiche.

Operatori culturali, artistici, del campo psico-pedagogico socio-assistenziale e della comunicazione: operatori del campo teatrale, di arti espressive e performative (attori, registi, danzatori, musicisti, artisti); insegnanti di musica, di canto, di arti visive e grafico pittoriche, di teatro e di danza; psicologi, assistenti sociali, infermieri, medici; operatori del campo della comunicazione.

Il corso si rivolge anche a coloro che hanno interessi professionali nel campo della “relazione e della comunicazione”

Proflilo professionale

Il corso è finalizzato alla formazione di esperti in Educazione alla Teatralità. Il corso si propone di fornire un curriculum formativo che dia la possibilità di acquisire conoscenze teoriche e abilità operative per quanto concerne il teatro in ambito educativo. La spendibilità della figura professionale risulta elevata; infatti si riscontra che essa può operare nelle scuole di ogni ordine e grado, contesti formativi, socio-educativi quali comunità, centri con utenza in situazione di disagio ecc., in ambito sia privato sia pubblico.


Metodologia di lavoro:

La metodologia si precisa in:

1. Lezioni teorico-pratiche;

2. Esperienze guidate;

3. Laboratori ed esercitazioni riguardanti i linguaggi della comunicazione.

4. Lavori di gruppo riguardanti l’utilizzo del linguaggio espressivo in ambito creativo e didattico; realizzazioni di azioni sceniche e animazione ludica;

5. Lezioni teoriche e teoriche-pratiche riguardanti la progettualità:

6. Tirocini delle metodiche espressive sperimentate.

Verifica e valutazione:

Sono previste prove intermedie sui contenuti del programma. Al termine del corso sono previste l’elaborazione e la realizzazione di un progetto di Educazione alla Teatralità in un contesto scelto e di un Progetto Creativo.

TIROCINIO

- Ideazione, progettazione e realizzazione di un laboratorio di  Educazione alla Teatralità nel proprio ambito di lavoro o in un contesto scelto;

- Partecipazione ad eventi culturali e performativi di Educazione alla       Teatralità in diversi contesti.

PROVA FINALE

Al termine del percorso è prevista l’ideazione e la realizzazione di un Progetto Creativo performance finale, esito visibile del percorso affrontato da ciascun allievo.

La frequenza è obbligatoria. Aai partecipanti che avranno superato l’esame finale, sarà rilasciato un Diploma di Scuola Civica in “Esperto in Educazione alla Teatralità” firmato dal Direttore del Corso, dal Legale Rappresentante del CRT “Teatro-Educazione” e dal Sindaco di Fagnano Olona (VA).

IL TITOLO DI STUDIO DÁ DIRITTO A CREDITI UNIVERSITARI E A PUNTEGGIO NELLE GRADUATORI COMUNALI E STATALI.
Corso riconosciuto dal MIUR Direttiva 170/2016 a.s. 2017/18

Organizzazione e Calendario

Il corso si svolge da novembre 2017 a ottobre 2018; gli incontri hanno  luogo ogni sabato dalle ore 14:30 alle ore 18:30 e due sabati mattina al mese dalle ore 9:00 alle ore 13:00 secondo un calendario concordato con i partecipanti. Le attività didattiche si compongono di: laboratori sui linguaggi espressivi, lezioni teoriche, approfondimenti, esercitazioni pratiche e guidate in relazione agli argomenti trattati a lezione, incontri con esperti esterni del mondo artistico e pedagogico di completamento alle attività di formazione. Durante il periodo delle festività di fine anno e nel periodo estivo, in accordo con il gruppo dei partecipanti, potranno essere organizzate giornate di recupero e di approfondimento.

È prevista la partecipazione a convegni nazionali e internazionali di  Educazione alla Teatralità. I convegni sono organizzati dal CRT Teatro-Educazione EdArtEs in collaborazione con il Master “Azioni e Interazioni pedagogiche attraverso la Narrazione e l’Educazione alla Teatralità” Facoltà di Scienze della Formazione, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Tra le attività sono previste esperienze laboratoriali con esperti internazionali del settore.

Programma Primo Studio

I contenuti del progetto si articolano come segue.  I contenuti saranno adattati  e orientati in relazione ai bisogni e agli interessi del gruppo e dei singoli.

Modulo 1 - Educare al teatro

- Breve percorso di storia del teatro;

- L'origine del laboratorio teatrale;

- I metodi teatrali del Novecento: Stanislavskij, Vachtangov, Copeau, Brecht, Grotowski, Barba;

- L'Educazione alla Teatralità: una scienza.

Modulo 2: L'utilizzo del corpo e del movimento in teatro

- Il linguaggio del corpo: dal gesto al movimento creativo (La respirazione; il gesto semplice e composto; le direzioni; l'equilibrio e il disequilibrio; educazione e controllo muscolare);

- L'espressione corporea;

- Improvvisazione singola e collettiva con e senza musica;

- Utilizzo dello spazio in ogni dimensione.

Modulo 3: La ricerca interiore attraverso la maschera neutra

- La maschera neutra (il silenzio, il gesto, il risveglio, la nascita);

- L’identificazione con elementi animati e inanimati;

- Il mimodramma e la pantomima: la narrazione di una storia con il corpo.

Modulo 4: Il linguaggio verbale e vocale: dal suono alla parola

- La respirazione e l’uso del diaframma.

- La pronuncia e l’articolazione;

- Gli accenti, le regole fonetiche;

- Improvvisazioni tra corpo e voce;

- La lettura espressiva.

Modulo 5: Il linguaggio della scrittura: dalla scrittura creativa al testo performativo

- Il laboratorio dalla parola creativa;

- Il rapporto tra testo teatrale e testo narrativo;

- La scrittura per le arti espressive: la parola-azione.

Modulo 6: L'improvvisazione

- Storia, azione, processo e composizione attraverso il teatro immagine;

- L'improvvisazione e l'happening;

- L'Animazione Teatrale storia e metodologia di lavoro.

Modulo 7: Il linguaggio dello spazio

- La scenografia

- La prossemica

- La manipolazione dei materiali

- Lo spazio della rappresentazione e lo spazio scenico.

Modulo 8: L'educatore alla teatralità: pedagogista attraverso le arti espressive

- Processi per l’acquisizione della consapevolezza di sé attraverso le arti espressive (linee teoriche la promozione del benessere della persona - intervento preventivo - in età evolutiva;

- Pedagogia e didattica dell’Educazione alla Teatralità;

- La metodologia del laboratorio come strumento didattico;

- Ipotesi e progetti di Educazione alla Teatralità in ambito scolastico e socio-educativo: area relativa alla preadolescenza; all’adolescenza e alla giovinezza.

Modulo 9: L'educatore alla teatralità: l'operatore culturale

- L'operatore culturale: la progettazione culturale e artistica;

- Elementi di organizzazione degli eventi;

- Il Progetto Creativo - dall'idea alla realizzazione di una performance:    metodologia di lavoro;

- Contesti relazionali ed Educazione alla Teatralità: (centri ricreativi, quartieri, centri di aggregazione e socio-culturali, unitré, paesi, occasioni festive celebrative, ecc.): ipotesi e progetti di iniziative teatrali; aspetti tecnici, procedurali e organizzativi.

Durata complessiva di svolgimento dell'attività:

Il Primo Studio ha la durata di annuale e comprende attività per un totale di 500 ore. Le attività previste sono così distribuite:

250 ore di lezioni teorico pratiche (in presenza);

150 ore di lavoro individuale (studio/rielaborazione personale);

30 ore di tirocinio pedagogico: tirocinio e preparazione del progetto;

15 ore di tirocinio artistico: partecipazione ad eventi culturali e performativi;

35 ore prova finale: ideazione e realizzazione del Progetto Creativo finale.

20 ore di approfondimento: seminari, convegni, iniziative culturali, ecc.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

È possibile scaricare il modulo di iscrizione dal sito:
SCARICA IL MODULO

e inviarlo alla sede della segreteria tramite 

- e-mail info@crteducazione.it, 

- posta: CRT “Teatro-Educazione c/o Comune di Fagnano Olona - P.zza Cavour 9 - 21054, Fagnano Olona (VA).

- fax: 0331-612148. 

Il completamento dell’iscrizione avviene previo colloquio con il direttore artistico.   

CRT “TEATRO-EDUCAZIONE”

P.zza Cavour 9 - 21054, Fagnano Olona (VA)

Tel.: 0331-616550 - Fax: 0331-612148

Mail: info@crteducazione.it






Tutti i diritti riservati © CRT 2004
per informazioni info@crteducazione.it
Segreteria - tel. 0331.616550

Area Riservata