CRT - Centro Ricerche Teatrali - teatro educazione - Scuola civica di
Home | Libri - Educazione alla Teatralità | Eventi e info | link
Università | UILT | Comune | Contatti  | Seguici su Seguici su facebook
CRT "Teatro-Educazione"
Chi siamo
Cosa facciamo
La filosofia del CRT "Teatro-Educazione"
Contatti

La Scuola
Premessa
Primo Studio
CORSO di FORMAZIONE in
Educazione alla Teatralità
Secondo Studio
L’ARTE DELL'ATTORE e i linguaggi della comunicazione teatrale.
Terzo Studio
LA PERFORMANCE
Il montaggio e la messinscena della performance.
SEMINARI ESTIVI 2016-2017
I LINGUAGGI DELLA COMUNICAZIONE TEATRALE
Modulo per ISCRIZIONI

Ricerca
Le Aree
Teatro e Scuola
Teatro e Territorio
Teatro e Diversità
ISTITUTO di RICERCA
L'arte dell'attore e i linguaggi della comunicazione teatrale.
L'Arte come veicolo: un concetto filosofico
Centro di ricerche e documentazione CRT
Sono aperte le iscrizioni - anno scolastico 2016-2017 "Primo Studio" ---
Percorsi Formativi > Primo Studio
CORSO di FORMAZIONE in
Educazione alla Teatralità

PRIMO STUDIO “Jacques Copeau”

CORSO DI FORMAZIONE in Educazione alla Teatralità

SCARICA LA BROCHURE della SCUOLA anno 2016-2017 

Destinatari. Il corso si rivolge a:

Insegnanti: insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado; educatori della scuola dell'infanzia; insegnanti di sostegno; docenti di musica e di arte della scuola.

Educatori: Educatori professionali e socio-assistenziali, operatori scolastici; animatori socio-culturali; media educator.

Studenti e laureati: studenti universitari e laureati in particolare nelle   discipline umanistiche, artistiche e pedagogiche.

Operatori culturali, artistici, del campo psico-pedagogico socio-assistenziale e della comunicazione: operatori del campo teatrale, di arti espressive e performative (attori, registi, danzatori, musicisti, artisti); insegnanti di musica, di canto, di arti visive e grafico pittoriche, di teatro e di danza; psicologi, assistenti sociali, infermieri, medici; operatori del campo della comunicazione.

Il corso si rivolge anche a coloro che hanno interessi professionali nel campo della “relazione e della comunicazione”

Proflilo professionale

Il corso è finalizzato alla formazione di esperti in Educazione alla Teatralità. Il corso si propone di fornire un curriculum formativo che dia la possibilità di acquisire conoscenze teoriche e abilità operative per quanto concerne il teatro in ambito educativo. La spendibilità della figura professionale risulta elevata; infatti si riscontra che essa può operare nelle scuole di ogni ordine e grado, contesti formativi, socio-educativi quali comunità, centri con utenza in situazione di disagio ecc., in ambito sia privato sia pubblico.


Metodologia di lavoro:

La metodologia si precisa in:

1. Lezioni teorico-pratiche;

2. Esperienze guidate;

3. Laboratori ed esercitazioni riguardanti i linguaggi della comunicazione.

4. Lavori di gruppo riguardanti l’utilizzo del linguaggio espressivo in ambito creativo e didattico; realizzazioni di azioni sceniche e animazione ludica;

5. Lezioni teoriche e teoriche-pratiche riguardanti la progettualità:

6. Tirocini delle metodiche espressive sperimentate.

Verifica e valutazione:

Sono previste prove intermedie sui contenuti del programma. Al termine del corso sono previste l’elaborazione e la realizzazione di un progetto di Educazione alla Teatralità in un contesto scelto e di un Progetto Creativo.

TIROCINIO

- Ideazione, progettazione e realizzazione di un laboratorio di  Educazione alla Teatralità nel proprio ambito di lavoro o in un contesto scelto;

- Partecipazione ad eventi culturali e performativi di Educazione alla       Teatralità in diversi contesti.

PROVA FINALE

Al termine del percorso è prevista l’ideazione e la realizzazione di un Progetto Creativo performance finale, esito visibile del percorso affrontato da ciascun allievo.

Ai partecipanti che avranno frequentato l'80% delle ore di lezione e che avranno superato l’esame finale, sarà rilasciato un Diploma di Scuola Civica in “Esperto in Educazione alla Teatralità” firmato dal Direttore del Corso, dal Legale Rappresentante del CRT “Teatro-Educazione” e dal     Sindaco di Fagnano Olona (VA).

IL TITOLO DI STUDIO DÁ DIRITTO A CREDITI UNIVERSITARI E A PUNTEGGIO NELLE GRADUATORI COMUNALI E STATALI.

Organizzazione e Calendario

Il corso si svolge da novembre 2016 a ottobre 2017; gli incontri hanno  luogo ogni sabato dalle ore 14:30 alle ore 18:30 e due sabati mattina al mese dalle ore 9:00 alle ore 13:00 secondo un calendario concordato con i partecipanti. Le attività didattiche si compongono di: laboratori sui linguaggi espressivi, lezioni teoriche, approfondimenti, esercitazioni pratiche e guidate in relazione agli argomenti trattati a lezione, incontri con esperti esterni del mondo artistico e pedagogico di completamento alle attività di formazione. Durante il periodo delle festività di fine anno e nel periodo estivo, in accordo con il gruppo dei partecipanti, potranno essere organizzate giornate di recupero e di approfondimento.

È prevista la partecipazione a convegni nazionali e internazionali di  Educazione alla Teatralità. I convegni sono organizzati dal CRT Teatro-Educazione EdArtEs in collaborazione con il Master “Azioni e Interazioni pedagogiche attraverso la Narrazione e l’Educazione alla Teatralità” Facoltà di Scienze della Formazione, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Tra le attività sono previste esperienze laboratoriali con esperti internazionali del settore.

Programma Primo Studio

I contenuti del progetto si articolano come segue.  I contenuti saranno adattati  e orientati in relazione ai bisogni e agli interessi del gruppo e dei singoli.

Modulo 1 - Educare al teatro

- Breve percorso di storia del teatro;

- L'origine del laboratorio teatrale;

- I metodi teatrali del Novecento: Stanislavskij, Vachtangov, Copeau, Brecht, Grotowski, Barba;

- L'Educazione alla Teatralità: una scienza.

Modulo 2: L'utilizzo del corpo e del movimento in teatro

- Il linguaggio del corpo: dal gesto al movimento creativo (La respirazione; il gesto semplice e composto; le direzioni; l'equilibrio e il disequilibrio; educazione e controllo muscolare);

- L'espressione corporea;

- Improvvisazione singola e collettiva con e senza musica;

- Utilizzo dello spazio in ogni dimensione.

Modulo 3: La ricerca interiore attraverso la maschera neutra

- La maschera neutra (il silenzio, il gesto, il risveglio, la nascita);

- L’identificazione con elementi animati e inanimati;

- Il mimodramma e la pantomima: la narrazione di una storia con il corpo.

Modulo 4: Il linguaggio verbale e vocale: dal suono alla parola

- La respirazione e l’uso del diaframma.

- La pronuncia e l’articolazione;

- Gli accenti, le regole fonetiche;

- Improvvisazioni tra corpo e voce;

- La lettura espressiva.

Modulo 5: Il linguaggio della scrittura: dalla scrittura creativa al testo performativo

- Il laboratorio dalla parola creativa;

- Il rapporto tra testo teatrale e testo narrativo;

- La scrittura per le arti espressive: la parola-azione.

Modulo 6: L'improvvisazione

- Storia, azione, processo e composizione attraverso il teatro immagine;

- L'improvvisazione e l'happening;

- L'Animazione Teatrale storia e metodologia di lavoro.

Modulo 7: Il linguaggio dello spazio

- La scenografia

- La prossemica

- La manipolazione dei materiali

- Lo spazio della rappresentazione e lo spazio scenico.

Modulo 8: L'educatore alla teatralità: pedagogista attraverso le arti espressive

- Processi per l’acquisizione della consapevolezza di sé attraverso le arti espressive (linee teoriche la promozione del benessere della persona - intervento preventivo - in età evolutiva;

- Pedagogia e didattica dell’Educazione alla Teatralità;

- La metodologia del laboratorio come strumento didattico;

- Ipotesi e progetti di Educazione alla Teatralità in ambito scolastico e socio-educativo: area relativa alla preadolescenza; all’adolescenza e alla giovinezza.

Modulo 9: L'educatore alla teatralità: l'operatore culturale

- L'operatore culturale: la progettazione culturale e artistica;

- Elementi di organizzazione degli eventi;

- Il Progetto Creativo - dall'idea alla realizzazione di una performance:    metodologia di lavoro;

- Contesti relazionali ed Educazione alla Teatralità: (centri ricreativi, quartieri, centri di aggregazione e socio-culturali, unitré, paesi, occasioni festive celebrative, ecc.): ipotesi e progetti di iniziative teatrali; aspetti tecnici, procedurali e organizzativi.

Durata complessiva di svolgimento dell'attività:

Il Primo Studio ha la durata di annuale e comprende attività per un totale di 500 ore. Le attività previste sono così distribuite:

250 ore di lezioni teorico pratiche (in presenza);

150 ore di lavoro individuale (studio/rielaborazione personale);

30 ore di tirocinio pedagogico: tirocinio e preparazione del progetto;

15 ore di tirocinio artistico: partecipazione ad eventi culturali e performativi;

35 ore prova finale: ideazione e realizzazione del Progetto Creativo finale.

20 ore di approfondimento: seminari, convegni, iniziative culturali, ecc.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

È possibile scaricare il modulo di iscrizione dal sito:
SCARICA IL MODULO

e inviarlo alla sede della segreteria tramite 

- e-mail info@crteducazione.it, 

- posta: CRT “Teatro-Educazione c/o Comune di Fagnano Olona - P.zza Cavour 9 - 21054, Fagnano Olona (VA).

- fax: 0331-612148. 

Il completamento dell’iscrizione avviene previo colloquio con il direttore artistico.   

CRT “TEATRO-EDUCAZIONE”

P.zza Cavour 9 - 21054, Fagnano Olona (VA)

Tel.: 0331-616550 - Fax: 0331-612148

Mail: info@crteducazione.it






Tutti i diritti riservati © CRT 2004
per informazioni info@crteducazione.it
Segreteria - tel. 0331.616550

Area Riservata